NewsScope Astrologia Politica in inglese
Data: 23-02-2009
Speciale sul Caso di Eluana Englaro
© 2009 Rishi Giovanni Gatti, con Mike Wolfstar

Il Tema natale di Eluana

Di estremo interesse per l’astrologo dinamico evolutivo, ma anche per l’astrologo politico, risulta essere l’Oroscopo di Eluana Englaro, la donna trentottenne che ha recentemente ottenuto, per tramite dei suoi tutori legali, la sospensione dell’accanimento terapeutico a cui era sottoposta da ben 17 anni, costretta a vivere in stato vegetativo persistente, forzato contro la sua volontà.

In una serie di tre articoli, analizzeremo la sua Carta natale a scopo didattico, per comprenderne le implicazioni personali e trans-personali, in particolar modo riferendoci poi all’Oroscopo della Repubblica italiana.  In questo primo testo introduttivo, ci limiteremo ad una sintesi dei temi spirituali illustrati da questa nascita, che risulta astrologicamente assai “estrema”, viste le caratteristiche che andremo a elencare.

Eluana nasce il giorno 25 novembre del 1970 a Lecco (ore 17:00 come desunto dal certificato anagrafico, orario non rettificato), con il Sole in Sagittario congiunto a Nettuno nella Sesta Casa del Perfezionamento.  La Luna è in Bilancia, in Sesta, e l’Ascendente è nel Segno dei Gemelli, al decimo grado.

Se il Sagittario è il Segno della Libertà e della ricerca di forme di coscienza più evolute e ampliate, la presenza del Pianeta Nettuno a due gradi di orbita dal Sole amplifica enormemente i motivi dell’Arciere, aggiungendo potenzialità infinite di navigazione nell’illimitato e nell’iper-cosciente.  Chi viene al mondo sotto questi auspici celesti deve confrontarsi con una impossibilità di fondo molto peculiare: come posso conformare e stabilizzare il mio “io” (Sole) se esso rimarrà sempre fuso insieme al mio desiderio di trascendenza (Nettuno)?  E ome mai potrò farlo seguendo i temi e le speranze del meno confinabile e limitabile tra i dodici Segni astrologici, il Sagittario?

Questa dinamica irrisolvibile agisce in un campo esistenziale molto preciso, individuato dalla Sesta Casa, dove troviamo, oltre al Sole e a Nettuno, ben altri quattro Pianeti e tre Segni, e cioè Marte congiunto alla Luna in Bilancia, Venere e Giove in Scorpione opposti da Saturno retrogrado in Toro in Dodicesima Casa.  

La Sesta Casa è tradizionalmente la Casa della Salute, dove impariamo le regole di base per la manutenzione del corpo e della mente, sottoforma di abitudini, benefiche o dannose a seconda delle scelte fatte dall’individuo e dalle condizioni in cui si trova a operare nella quotidianità.  Per meglio comprendere le implicazioni della Sesta Casa, le leggiamo in opposizione alla Dodicesima Casa, che rappresenta tradizionalmente i “problemi” della vita, e indica simbolicamente i nostri “guai”, gli errori più feroci commessi da noi stessi e a nostra insaputa, e che possono esprimersi con il confinamento in istituti chiusi, dove la libertà personale viene privata, come le carceri, gli ospedali, le istituzioni totalizzanti come i monasteri, o magari una semplice grotta dove ci si rifugia a meditare e ci si estranea dal mondo sociale per scoprire il significato della vita.  La Dodicesima Casa è una arena esistenziale privatissima, dove abbiamo la possibilità di rilassarci, di abbandonarci, per specchiarci di fronte ai disastri più cupi e terrificanti, e prendere coscienza che non c’è altro da fare che “lasciar perdere”.

Saturno in Toro, il simbolo di tutti i limiti personali che dobbiamo superare e scavalcare per mezzo della dedizione e del coraggio di avere fiducia di fronte alle disgrazie, è violentemente opposto dai sei Pianeti in Sesta Casa, e in particolare da Giove in Scorpione, che regge la Settima Casa dei Nemici Aperti.  Una interpetazione di questa dura opposizione potrebbe essere questa: il simbolo della speranza (Giove) opera secondo i metodi introspettivi e penetranti dello Scorpione, desiderando di approfondire le tematiche a esso legate (in particolare l’essenziale profondità del mistero della morte); nel fare questo, si trova di fronte allo spettrale altolà di Saturno, che, al contrario, desidera vivere in pace (Toro) e impone un limite all’esuberanza gioviale, costringendo il nativo a fare i conti con le realtà più dure e alienanti dello stato di abbandono e di isolamento.

La Settima Casa, retta qui da Giove, vede presente il Pianeta reggente della Carta, Mercurio in Sagittario, che rinforza ancora di più le tematiche prettamente esistenziali e libertarie del Segno della Freccia.  Purtroppo, il Pianeta della Comunicazione e dell’Interscambio mentale è in precisissimo aspetto di irritazione (150 gradi) con lo stesso Saturno, che qui regge la Ottava Casa, tradizionalmente il simbolo di tutte le esperienze legate ai temi occulti, quali la nascita, la morte, la vita eterna dell’anima immortale. 

È come se Eluana fosse venuta al mondo per sperimentare fino a che punto il suo desiderio di “libertà totale” avrebbe potuto spingersi, quali limiti avrebbe potuto oltrepassare, quali nemici avrebbe dovuto affrontare per portare a termine il suo compito.  Nel fare ciò, avrebbe dovuto confrontarsi con la realtà della morte, della reclusione, dell’indeterminatezza del suo io, e avrebbe dovuto farlo senza sottrarsi alla necessità di scontrarsi con i suoi “nemici” (Mercurio reggente dell’Oroscopo in Settima Casa), fino in fondo.  

La congiunzione tra la Luna, che rappresenta il simbolo della felicità del corpo, in Bilancia, il Segno della Giustizia, e il Pianeta Marte, simbolo del coraggio, della lotta, della azione, aggravano ulteriormente le tematiche sopra sviluppate: per vivere con pienezza il suo diritto alla libertà, la giovane avrebbe dovuto lottare con le unghie e con i denti, mettendo a rischio il suo stesso corpo, obbligandosi a esprimere le sue volontà (Marte) nel campo delicatissimo della Salute (Sesta Casa), e quindi anche delle terapie quotidiane, della routine abitudinaria, delle necessità di seguire protocolli e regole stabilite sia da millenni di evoluzione che dalle arbitrarie determinazioni legali o mediche che la società civile ci impone.

In tutte le Carte natali dove troviamo una concentrazione o una sovrabbondanza di Pianeti nell’Emisfero occidentale, il nativo si ritrova immerso in un destino assai più grande di lui, e vede che per quanto grandi possano essere i suoi sforzi, l’unica via d’uscita è lasciarsi trasportare dalla corrente, costi quel che costi.  In questa particolare Carta, l’enfasi è anche verticale, in quanto i Pianeti sono prevalentemente concentrati nella parte inferiore dell’Oroscopo.  Leggendo questa combinazione, l’Astrologo sa che la persona reagirà agli stimoli esterni, o genererà stimoli propri (ma non in questo caso specifico), in modo totalmente soggettivo, senza che le sue azioni o i suoi pensieri abbiano un significato che sia comprensibile dal mondo esterno.

Alla luce di quanto appena detto, non possiamo non notare come il Punto del Destino (e cioè la Cuspide della Decima Casa), si trovi nel Segno testardo e intransigente dell’Acquario, e risulti essere in perfetta armonia non soltanto con l’Ascendente in Gemelli (il Segno della Percezione grezza) ma soprattutto con il Pianeta Urano in Bilancia in Quinta Casa, l’arena della vita dove veniamo invitati ad affermare noi stessi per quello che siamo e ci piace essere.  Urano è il Pianeta della Individuazione, è quel circuito mentale che si accende quando dobbiamo decidere per noi stessi cosa fare al mondo.  In questo oroscopo, si trova in un punto eccezionalmente strategico: dialoga perfettamente sia con la personalità del nativo (l’Ascendente stesso) che con il suo Destino (la Decima Casa), e lo fa in modo curioso.  Sostanzialmente, ci comunica (Gemelli) un nuovo modo, più giusto e laico (Bilancia) per affermare il proprio sé e le proprie convinzioni (Acquario).

Che il “destino” di questa donna potesse avere così tanti e importanti risvolti sul piano mondano e sociale è confermato dallo studio dell’Asse lunare, il simbolo astrologico dell’evoluzione personale nel più vasto panorama della Storia del genere umano.  Il Nodo lunare Sud, il passato karmico, si trova in Leone in Quarta Casa, e indica il profondo attaccamento del nativo alla sua famiglia, la forte importanza psicologica del focolare domestico inteso come ambiente riservato dove poter gioire (Leone) ed esprimersi; tutti temi già abbondantemente sviluppati nelle precedenti incarnazioni e che devono essere considerati come tali in questa vita, e perciò superati a beneficio di altri obiettivi meno prontamente disponibili.  Quali?  Quelli indicati dal Nodo lunare Nord, che è appunto in Decima Casa (il Destino sociale) nel Segno dell’Acquario, simbolo dell’affermazione personale dei propri diritti individuali in netto contrasto con gli usi e le consuetudini della “folla”, della “massa”, delle “istituzioni”, degli interessi costituiti.

L’ultimo Pianeta che ci rimane da citare risulta essere Plutone (simbolo del rapporto tra l’individuo e l’intero cosmo) che qui troviamo all’ultimo grado della Vergine, il Segno del Sacrificio.  Plutone è in aspetto di sestile molto stretto con Nettuno e con il Sole, e proietta immediatamente questa nascita, questo “io”, con il suo marchio distintivo, nel campo trans-personale dell’Evoluzione della specie umana.  Con il suo “sacrificio”, Eluana Englaro ha “lasciato il segno” a livello planetario, attraversando la mente di milardi di persone con il suo messaggio di speranza, di fiducia nella vita, partecipando a un disegno divino che soltanto in apparenza è crudele e devastante, ma invece offre, nella profondità dell’anima di chiunque abbia assistito a questa sconvolgente vicenda, la certezza che esiste un significato, anche se questo significato potrebbe sembrare fastidiosamente nascosto e inaccettabile, agli occhi di chi non lo vuole o non lo sa vedere.  Ma è in chi ha accettato di vivere dentro di sé il cammino plutoniano alla scoperta dell’inconoscibile che il messaggio di Eluana appare vivido e chiaro: l’amore per la libertà non può avere limiti, e la sua vera realizzazione non può che avvenire allo stesso livello dell’Universo, dove il dispiacere viene trasformato in una carezza, e ogni addio viene trasformato nella eterna promessia della lieta riunione.

torna alla pagina iniziale

Iscriviti gratuitamente alla AstrologiaDinamica mail-list
per venire aggiornato settimanalmente sulle novità di Sorvegliare il Mondo
una pubblicazione di JuppiterConsulting.it