Vincita al Lotto

Per discutere questo caso abbiamo calcolato la Carta natale (al centro), la Carta progressa (prima corona), la Carta diretta (seconda corona) e i Transiti (corona esterna).
Sicuri di vincere?
Tradizionalmente, uno degli utilizzi dell’Astrologia era quello di tentare di farsi amica la Sorte, e cioè nel sapere quando e dove tentare di vincere qualche soldo al gioco. Molte tecniche sono state sviluppate ma niente di certo e garantito potrà mai venire definito: l’Alea per sempre rimarrà.

Ciò che si può entro certi limiti “valutare” è l’ampiezza dell’onda di probabilità che accompagna un particolare periodo “fortunato” e in base a tale calcolo “ragionato” tentare l’azzardo. Definiamo qui “azzardo” tutto quello che comprende una componente di imprevedibilità, sia esso uno scambio azionario con compravendita di titoli di borsa o una semplice partita di carte, dove rimangono ignote e incondizionabili le variabili fondamentali.

Portiamo qui ad esempio un caso concreto, la vincita di lire 750.000 dietro una giocata di lire 3.000 (ambo secco su una ruota). Il giocatore è una donna di 64 anni, giocatrice saltuaria del Lotto, senza risultati di rilievo. Entrando nel vivo della Carta natale, parleremo dei simboli del Gioco e della Fortuna in Astrologia.
La Casa Quinta dei Divertimenti
Il Segno della Cuspide della V Casa e il suo Governatore forniscono il primo indicatore concreto di fortuna. E qui partiamo svantaggiati: il Segno del Toro è il meno indicato per rischiare l’azzardo.Venere, però, è molto ben piazzata, essendo congiunta al Mediocielo. Le due influenze dunque interagiscono, soprattutto nella cerchia dei conoscenti il nativo è qui rinomato per la sua “passione” per il Lotto e anche per la sua “paura” di giocarsi grosse cifre (il Toro è un segno di prudenza, non certo di rischio).
La Casa Seconda del Denaro
Il Segno della Cuspide della II Casa descrive come si tende a gestire i propri averi. Qui l’Acquario suggerisce originalità, distacco, testardaggine. La presenza del Pianeta Saturno indica una certa debolezza, che richiede pazienza e perseveranza nello sviluppare i temi della Casa in esame, qualità che il nativo in questo caso non sembra possedere con facilità date l’opposizione Luna/Sole e la quadratura Giove/Saturno.
La Casa Ottava del Saper Prendere
Il Segno della Cuspide della VIII Casa è il Leone, simbolo di gioco e di contentezza, componenti necessari se si vuole attirare altre persone, ed i loro soldi... La presenza di due Pianeti, Marte e Nettuno, arricchiscono il quadro, suggerendo che il nativo tende a dimostrare ostilità nei confronti delle ricchezze altrui, pur intuendo che le ricchezze sono un ideale, un sogno, che si desidera magicamente realizzare. È ovvio che tutti noi preferiamo avere delle grandi ricchezze piuttosto che non avere nulla, ma sono solo alcune persone che "mitizzano" il significato della ricchezza e rischiano di non godere di quello che hanno già, per quanto "poco". Al contrario, persone nate ricche o ricchissime trovano sollievo solo nel suicidio, unica via di fuga ad una vita senza significato.
Il Pianeta Giove, il Re
Il Segno del Sagittario è il segno d’elezione per il pianeta dell’Abbondanza: il nativo è sicuramente una persona di spirito, allegra, confidente, ottimista, scanzonata. Purtroppo queste qualità rischiano di venire distorte e incomprese a causa della doppia quadratura con l’asse Saturno/Nettuno e anche per via del Segno Ascendente, che è il Capricorno, la reazione dello Zodiaco al Sagittario, e dunque un segno di riflessione, di chiusura, di pessimismo, che filtra tutte le energie positive per nobilitarle e renderle concrete, ma che spesso rischia solo di soffocarle.
La Carta: fortunata o sfortunata?
Dall’analisi fin qui svolta, la carta radicale non indica una particolare propensione alle vincite e alla ricchezza, quanto piuttosto un desiderio marcato e inquieto di giocare, di voler vincere qualcosa, di nutrire grandi ed inutili speranze, che spesso si tramutano, per mancanza di coraggio o di ampiezza di vedute, in invidia, in auto-commiserazione, in occasioni perdute.

Ciò detto, ogni tanto qualche piccola vincita si realizza. Andiamo ad analizzare nel dettaglio quali sono gli indicatori astrologici che la determinano.
Analisi delle Direzioni Solari principali
Il Sole Diretto risulta congiunto al Plutone in transito in Casa Undicesima (collegata alla Casa Seconda dalla simbologia dell’Acquario) e il giorno della vincita il Sole in Transito faceva il suo ingresso in Casa Undicesima (opposta alla Casa Quinta).

La Luna Diretta è in Casa Quinta, congiunta al Giove in transito, entrambi in trigono con la congiunzione nativa di Sole e Mercurio. La Luna Progressa è sulla cuspide della Casa Ottava, indicando che il desiderio principale di queste settimane è quello di accogliere quello che può arrivare da fuori. La Luna in transito è in trigono al Saturno natale, ad incoraggiare e favorire la fiducia in se stessi.

Solo questa semplice analisi che contempla i transiti brevi di Luna e Sole rispetto ai transiti lenti e alle progressioni autorizzerebbero a parlare di periodo “positivo”. Ma sono innumerevoli i rinforzi che compongono il quadro.
Analisi degli altri Pianeti
Venere transita sull’Ascendente amplificando la capacità di attrarre; anche Venere Diretta, insieme al Mediocielo Diretto, sono esattamente sull’Ascendente. La progressione di Venere, invece, è a 20 gradi del Capricorno, in trigono preciso con la progressione di Nettuno agli stessi gradi della Vergine in Casa Ottava. Il sogno di realizzare una vincita che non sia banale si realizza proprio in questa fase della vita.

Marte transita esattamente in congiunzione al Sole natale, ispirando coraggio e determinazione (quella di rischiare ben tremila lire acquistando una schedina precompilata!). A rafforzare questa simbologia ci sono le posizioni di Marte Progresso (di pochi gradi più avanti) e di Marte Diretto, che si oppone a Urano nativo. Il transito di Mercurio in conciliazione all’Asse orizzontale (Ascendente-Discendente) dalla Casa Decima della Gloria porta buone notizie al nativo in questa particolare giornata.

Giove, come abbiamo visto, transita nella V Casa ed è in trigono al Sole: si tratta degli indicatori “classici” del successo. Non è necessario dire di più. Forse basti aggiungere che la progressione di Giove è finalmente giunta, nelle settimane scorse, nel Capricorno, Segno che servirebbe a concretizzare le speranze del Sagittario.

Saturno è dissonante: transita anch’esso in Casa Quinta, a restringere le capacità di Giove, ma in realtà rinforza la simbologia plutoniana, a cui è collegato tramite l’aspetto di sestile. Il Pianeta Plutone, infatti, non è molto integrato nella Carta natale ed è forse per questo che è stato necessario un supporto transitorio per venire attivato. Plutone governa le grandi ricchezze, il carisma, la volontà e le intensità dei desideri.

Urano transita in Acquario, in Casa Dodicesima, molto prossimo al Giove Diretto: possiamo dire che ciò che ha a che fare con il danaro e la fortuna si manifesta, in questo periodo, in maniera inaspettata e imprevedibile.

Il transito attuale di Nettuno è di conciliazione all’Asse Luna/Sole e dovrebbe portare un po’ di calma e serenità in questa fase.

Per finire, l’Ascendente e il Mediocielo: il primo transita su Plutone, gli è di trigono nella progressione e regola Marte nella direzione; il secondo non occupa posizioni di rilievo se non quella di un favorevolissimo trigono al Sole Progresso.